DIRITTI DEI BAMBINI A CHIOGGIA

·Il 31 Luglio, nella piazza principale di Chioggia (VE), in centro, conferenza del presidente e del vicepresidente dell’associazione, sui diritti dei bambini, davanti ad un folto pubblico. Siamo stati invitati da un gruppo di genitori locali, interessati a conoscere informazioni sull’argomento. La nostra presenza si è inserita in un contesto dove erano presenti anche altri tre relatori. Qui sotto la locandina.

ABBIAMO INAUGURATO LE PANCHINE PRESSO IL COMUNE DI ARZERGRANDE (PD)

Alla presenza dei responsabili della nostra Associazione e dell'Associazione Le Albere, di alcuni soci, del sindaco, degli assessori e dei consiglieri del Comune di Arzergrande, con la presenza della Pro Loco locale che ha offerto il rinfresco e tanti simpatizzanti e amici, si è tenuta l'inaugurazione delle due panchine, realizzate con bancali di scarto, da parte del nostro vicepresidente Ivano Manzato e di Diego, che le hanno donate alla Comunità locale. 

In particolare, una panchina, quella bianca, a rappresentare con questo colore la purezza dei bambini, ci richiama al rispetto dei diritti dell'infanzia; l'altra, è rivolta a sensibilizzare i cittadini al rispetto dell'ambiente e  quindi del nostro pianeta.

INAUGURAZIONE PANCHINA DEDICATA AI DIRITTI DEI BAMBINI

Nessuna descrizione della foto disponibile.

DONANO LE DUE PANCHINE LE SEGUENTI ASSOCIAZIONI

 

 

Associazione AFOID/ODV - Associazione FOllereau Italiana Dirittiamoci

Operiamo soprattutto per la salvaguardia dei diritti dei bambini

DALLO STATUTO - ART. 2 (Finalità)

1.         L’Associazione, che si ispira ai valori e all’opera di Raoul Follereau, è apartitica, aperta a qualsiasi persona senza distinzione di sesso, di razza, di religione, non ha scopo di lucro e persegue in modo esclusivo finalità di solidarietà sociale svolgendo le proprie attività sia in Italia che all’estero.

2.         Le finalità che si propone sono in particolare:

         a) promuovere, sostenere e coordinare attività e progetti in campo umano, sociale e sanitario al fine di contrastare le condizioni di sottosviluppo, povertà, denutrizione, emarginazione, sfruttamento, violenza, negazione dei diritti, soprattutto nei confronti dell’infanzia;

         b) promuovere iniziative di promozione e di sensibilizzazione sul diritto alla salute di ogni essere umano, giovane, anziano, donna, fragile, nell’ottica di una cultura di giustizia, di pace, di solidarietà, di rispetto per l’ambiente, di educazione allo sviluppo sostenibile e all’interculturalità.

 

v  Stiamo completando il progetto LA CASA DEGLI AQUILONI, un museo didattico esperienziale sui diritti dei bambini, posto a Barbona (PD) e del connesso PARCO DEGLI ALTRI DIRITTI posto a Lusia (RO), a pochi Km. da Barbona, un percorso che unisce educazione ai diritti dei bambini ad una fattoria didattica. Da Novembre 2021 sarà possibile recarvisi, su prenotazione, per visite guidate a scolaresche e famiglie.

Contatti: Antonio Stasolla: 3200730345  -  Ivano Manzato: 3280237959

       Mail: aifostaso@gmail.com SITO: www.dirittiamoci.org           : afoid

----------------------------------------------------------------

COMITATO PER LA DIFESA DELL’AMBIENTE

LE ALBERE DI ARZERGRANDE

Abbiamo istituito un comitato, chiamato “LE ALBERE DI ARZERGRANDE”, per operare al miglioramento dell’assetto ambientale della nostra area e la qualità dell’Ecosistema.

Intendiamo impegnarci direttamente nella creazione di aree boschive tutelate e zone verdi a disposizione dell’uomo e della natura. Realizzando e salvaguardando tali aree sarà possibile garantire un miglioramento qualitativo del paesaggio e dell’ambiente in termini estetici, salutistici e di sanificazione del territorio.

La consapevolezza della drammatica situazione ambientale ci porta all’azione con la determinazione di agire nel modo più rapido, semplice ed efficace possibile: piantare alberi. L’obiettivo primario dunque è l’implementazione boschiva nel nostro territorio per diffondere in modo capillare, ove possibile, la presenza di polmoni verdi finalizzati alla riqualificazione ed al miglioramento dell’ecosistema e della vita umana.

Il progetto che abbiamo oggi è la creazione di un bosco di pianura presso l’area del Casone Azzurro (Vallonga) in collaborazione con l’Associazione LA CORTE DEI MIRACOLI e L’Amministrazione Comunale di Arzergrande.

Agiamo, inoltre, per seminare una speranza in più per noi e per le generazioni che verranno, e per non avere il rimpianto di guardarci indietro dicendo: “non ci abbiamo provato”.

                                                                

Contatti:  Fiorenza Bellan 3474637995 – Erika Fiorin 3401667393

 

Mail: bellan.manzato@gmail.com

CAUSA CLIMATICA NEI CONFRONTI DELLO STATO ITALIANO

SE VUOI SAPERNE DI PIU', VAI SULLA PAGINA CAMPAGNA PER IL CLIMA

LAVORIAMO PER I DIRITTI DEI BAMBINI

OGNI BAMBINO HA DIRITTO ALLA SPERANZA

OGNI BAMBINO HA DIRITTO A GIOCARE, A STUDIARE, AD AVERE UNA FAMIGLIA, AD ESSERE ASCOLTATO, AIUTATO, ACCOMPAGNATO NELLA SUA CRESCITA


5 per Mille...Finalmente!!!!

A TE NON COSTA NULLA...PER NOI E' MOLTO IMPORTANTE PER TERMINARE DI REALIZZARE LA NOSTRA CASA DEGLI AQUILONI (percorso didattico/esperenziale sui diritti dei bambini) presso il Comune di Barbona (PD). 

I nostri bambini e le famiglie, i docenti e chiunque potranno visitare la casa con il parco annesso, immergersi nei diritti dei bambini. 

Questa casa verrà lasciata in eredità alle future generazioni, che troveranno nella Casa degli Aquiloni, un punto di riferimento sul rispetto dei diritti di tutti i bambini del mondo.

 

TI BASTA INDICARE SULLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI IL CODICE FISCALE DELLA BNOSTRA ASSOCIAZIONE...,LO TROVI QUI SOTTO...

91028070281

EHI, PERCHE' NON VAI SULLA PAGINA INIZIATIVE ED EVENTI, PER SCOPRIRE A CHE PUNTO SONO I LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DELLA NOSTRA CASA DEGLI AQUILONI, DEDICATA AI DIRITTI DEI BAMBINI?


GRAZIE...OBIETTIVO RAGGIUNTO!


Grazie a tutti Voi, nonostante il periodo difficile che stiamo attraversando, abbiamo raccolto contributi per 610 euro che abbiamo inviato, come da bonifico qui sopra, alla MENSA DEI POVERI DELLE SUORE FRANCESCANE DI RAKOVSKY (BULGARIA).

Piccole gocce di Amore che elargiscono speranza. 

Con questi prodotti abbiamo anche contribuito al sostegno piccole aziende del nostro territorio, che lavorano in modo tradizionale e sano, ed al laboratorio di Cosmesi dell'Istituto Professionale Duca d'Aosta di Monselice (PD). Grazie ai loro studenti.

EHI, HAI PENSATO AI TUOI RAGALI DI NATALE?

PRODOTTI DIRITTIINTAVOLA                              ...BUONI PER IL TERRITORIO...BUONI PER IL SAPORE...           ...BUONI PER IL CUORE

IL BENE CHE FAREMO

DANDO UN CONTRIBUTO PER I PRODOTTI DIRITTIINTAVOLA,, AIUTEREMO LA MENSA DEI POVERI DELLE SUORE FRANCESCANE DI RAKOVSKI, IN BULGARIA, E CONTINUEREMO CON L'DOZIONE DEL BAMBINO VLADIMIRO, CHE VEDETE IN FOTO CON SUA MAMMA. LE COORDINATE BANCARIE SONO NELLA MIA LETTERA QUI SOTTO. GRAZIE.

MENSA DEI POVERI DELLE SUORE FRANCESCANE A RAKOVSKI (BULGARIA)
Carissime/i
questo 2020 è senz’altro stato un anno particolare, che non ci ha permesso di svolgere attività nelle scuole, nei Comuni e nelle parrocchie ma né il virus né il panico, ci hanno “messi a riposo”, abbiamo infatti portato avanti la crescita della nostra Casa degli Aquiloni: ad oggi, vi sono quattro stanze in dirittura d’arrivo, e le scuole primarie di Lusia (Rovigo), stanno lavorando al progetto del Parco degli altri diritti dei bambini, che verrà inaugurato a maggio 2021 presso il terreno della nostra socia Cecilia Barison di Lusia (Rovigo). Contiamo da maggio, appunto, di iniziare a rendere visitabili i nostri siti a tema. Vi informerò meglio a fine gennaio 2021.
Approfitto di questa lettera per rinnovarvi l’invito ad aiutarci ad adottare, anche quest’anno, LA MENSA DEI POVERI del Comune di Rakovski, in Bulgaria (Comune con il quale siamo gemellati con il Comune italiano di Arzergrande , nel padovano) gestista dalle locali suore francescane, presso le quali sono stato anche ospite più volte, e che operano per i poveri in maniera esemplare. Accedono a questa mensa persone, la maggior parte anziane, bisognose di tutto, che trovano dalle suore ristoro, cibo per i giorni successivi, un indumento e tanto conforto. Sono circa una quarantina i frequentanti la mensa e circa una sessantina le persone che vengono aiutate.
L’impegno che ci siamo prefissati per il 2021 è di 600 euro, come quelli inviati per il 2020.
Se lo desiderate e a seconda delle vostre possibilità, potete aiutare queste persone bisognose, versando un vostro libero contributo per LA MENSA DEI POVERI, presso il conto corrente intestato a: Associazione Follereau Italiana Dirittiamoci ( IBAN IT94 C084 5262 6600 3013 0041 873 Banca Annia, agenzia di Monselice), oppure a me, o in altro modo.
Vi ricordo, che essendo diventati da luglio 2020 Organizzazione di Volontariato (ODV), chi lo desidera, effettuando un bonifico intestato all’associazione e scrivendo nella causale “erogazione liberale”, potrà usufruire nella prossima dichiarazione dei redditi della detrazione della donazione fino al 35% (presentando al momento della dichiarazione copia del bonifico col vostro nome e cognome). E’ una possibilità in più e, se tutto andrà bene, per maggio 2021 avremo il nostro codice per il 5 per mille.
Chi lo desidera (basta chiamarmi, o inviarmi una mail), potrà anche usufruire dei prodotti a km zero, di quattro aziende della nostra zona, che lavorano in modo naturale e tradizionale, e degli studenti dell’Istituto Professionale “Duca d’Aosta” di Monselice (PD). Anche con questi prodotti, aiuteremo la Mensa dei poveri in Bulgaria e sosterremo l’economia del territorio evitando le multinazionali. Lo slogan è: EquoE’locale.
In allegato, l’elenco dei prodotti DIRITTIINTAVOLA e una foto del bambino che abbiamo adottato come associazione. Si chiama Vladimiro e vive in una casa di accoglienza a Sofia (Bulgaria).
Vi assicuro che il bene che faremo renderà ancora più bello il nostro Natale e ci aiuterà a non spegnere mai quella luce che portiamo dentro di noi.
Grazie.
Un abbraccio a tutti e buona preparazione al Natale.
Antonio Stasolla
Presidente Associazione Follereau Italiana Dirittiamoci

FINALMENTE!!!


SIAMO UNA ODV

Carissime tutte e carissimi tutti,

 

con decreto direttoriale nr. 34 del 21/07/2020 della Regione Veneto, la nostra associazione è stata iscritta nel Registro Regionale delle organizzazioni di volontariato. 

Questo riconoscimento arriva dopo un percorso durato circa cinque anni e che ci ha portati a questo risultato che permetterà, tra l'altro, di accedere al cinque per mille, delle imposte sul reddito dei cittadini già dal prossimo anno. 

 

Ringrazio il Centro Servizi Volontariato  di Padova, per il supporto che ci ha fornito in questo cammino, e ringrazio la Regione Veneto per la sua professionalità.

 

 

Ora dobbiamo lavorare con più forza per la nostre opere di bene. Vi terrò aggiornati.

Con gioia e affetto.

 

                                  Antonio Stasolla

Presidente Associazione Follereau Italiana Dirittiamoci

Editoriale

CASA DEGLI AQUILONI: PERCORSO DIDATTICO/ESPERENZIALE SUI DIRITTI DEI BAMBINI E PARCO DEGLI ALTRI DIRITTI.

Stiamo lavorando, con fatica, in pochi, con pochissime risorse economiche ma...SODDISFATTI...!

Soddisfatti di poter avere, in un futuro prossimo, bambini ed adulti che vengono a visitare la nostra Casa degli Aquiloni, dove potranno "sperimentare" in pratica, i loro principali diritti, ricevere informazioni sulla situazione dell'infanzia nel mondo e su come poter vivere in un mondo migliore e a loro misura.

A Lusia di Rovigo, a quattro chilometri circa, nascerà il Parco sugli altri diritti dei bambini, diritti non ancora citati nella loro Convenzione come ad esempio, il diritto al tempo ed alla meraviglia.

Vi terremo aggiornati.

 

Se volete aiutarci il numero di IBAN è:

IT94C0845262660030130041873 della Banca Annia

intestato a : Associazione Follereau Italiana Dirittiamoci

 

Un abbraccio.

 

Antonio Stasolla

Presidente associazione

 

 

SARA' RESURREZIONE?

Carissime/i,

 
 
In questo momento così cruciale per la nostra nazione, sembra persino difficile trovare le parole adatte per un augurio Pasquale. Non ci sarà neanche permesso di presenziare alle funzioni religiose che da secoli hanno caratterizzato il nostro essere credenti, e per i non credenti, trovare quei preziosi momenti per guardarsi dentro. 
Vi chiedo però, di acuire gli orizzonti frastornati non tanto dal virus ma dalla quotidiana e paurosamente devastante propaganda dei media, e di rivolgere lo sguardo, anzi l'ascolto, alle grida di dolore che da anni provengono dai Paesi dimenticati del pianeta, a causa di guerre, di epidemie, di carestie. 
Il dramma che stiamo vivendo a casa nostra non ci distolga dal pianto e dal sangue di tutti coloro che continuano e continueranno ad interpellarci, ieri come oggi, e pure domani, quando la nostra emergenza sanitaria sarà conclusa. 
Non dimentichiamo i nostri morti e preghiamo per loro, ma che i nostri morti ci "inducano alla tentazione" di ricordarci degli altri, di tutti, di coloro che non vediamo ma che ci sono, e che non possono nemmeno permettersi di fare la fila al supermercato per il cibo perché è da decenni che sono disperati, affamati dal debito estero e dalle multinazionali a servizio di quella parte di mondo ricca ed opulenta. 
E soprattutto non dimentichiamo tutte le "pandemie" che non fanno notizia, come i decessi a seguito di infezioni contratte durante un ricovero in ospedale, i morti sul lavoro, le donne vittime di violenze...!
Non chiediamo solo mascherine e respiratori ma anche, e soprattutto, alziamo la voce per costringere i nostri politici a spendere meno per le armi e più per la vita.
Che le raccolte fondi per questa emergenza sanitaria vengano fatte per pagare avvocati e intentare causa ad uno Stato che nel corso degli ultimi anni ha drasticamente tagliato i fondi per la nostra sanità. 
Raccogliamo firme per far sentire ai governanti scellerati di ieri e di oggi, le urla di dolore della gente che ha difficoltà ad accedere alle cure mediche quando spendono l'equivalente di 3milioni e 400mila euro per un solo siluro di uno dei nostri sommergibili!
Agiamo e cooperiamo in questo momento di crisi, ma per trovare l'opportunità di investire in salute pubblica e servizi sociali, a sostegno dei più fragili, e rimettendo i debiti ai debitori, che poi altro non sono che vittime della ingiusta ripartizione delle ricchezze del nostro pianeta, ovvero del nostro egoismo.
Allora sia una buona Pasqua, una golosa Resurrezione, che Dio, nella sua immensa bontà, ha avuto condividere con tutti, nessuno escluso, a qualunque latitudine.
In caso contrario, questa emergenza sanitaria e questi morti non ci avranno proprio  insegnato nulla.
 
            Buona Resurrezione
 
                               Antonio Stasolla
Presidente Associazione Follereau Italiana Dirittiamoci

 


Rieccoci!

Il sito è ormai partito! 

E' dedicato ai diritti, alle vostre parole, ai vostri sogni, alle vostre speranze. 

Partiamo, come per la nostra Casa degli Aquiloni che ha già  VISTO L'INAUGURAZIONE DELLA SUA PRIMA SALA: LA SALA DELL'ACCOGLIENZA.. 

Intanto, se lo desiderate, cliccate su VAI  ALL'EDITORIALE, con una riflessione sul Coronavirus ed il pensiero unico.

Un abbraccio. 

Antonio Stasolla

I BAMBINI VANNO RISPETTATI!

Iniziative

REALIZZAZIONE DELLA CASA DEGLI AQUILONI


 

Cosa stiamo portando avanti in questo periodo?

  • Premio letterario internazionale per opere in prosa e poesia in lingua italiana

    Ventesima edizione – Anno 2020/2021

  • Casa degli aquiloni a Barbona (PD) con percorso didattico/esperenziale sui diritti dell'infanzia
  • Stampa del libro "D'ALTRE DISSOLVENZE", della poetessa Gloria Venturini di Lendinara (RO), il cui ricavato andrà per l'allestimento delle sale della casa degli aquiloni.



Raoul Follereau


Questo spazio sarà dedicato all'ispiratore della nostra associazione, Raoul Follereau, parlandovi della sua vita spesa a servizio degli ultimi tra gli ultimi, narrandovi la sua storia, dandovi notizie, curiosità sulla sua meravigliosa esistenza d'amore.



Museo dei diritti dei bambini


Un museo didattico/esperenziale sui diritti dei bambini, con tanto materiale educativo/informativo/formativo e giochi interattivi...

Siamo appena all'inizio, accettiamo consigli e fondi per la sua realizzazione.

E' un sogno? Noi ci crediamo!

Ci aiutate?