LAVORIAMO PER I DIRITTI DEI BAMBINI

OGNI BAMBINO HA DIRITTO A GIOCARE, A STUDIARE, AD AVERE UNA FAMIGLIA, AD ESSERE ASCOLTATO, AIUTATO, ACCOMPAGNATO NELLA SUA CRESCITA

Editoriale

SARA' RESURREZIONE?

Carissime/i,

 
 
In questo momento così cruciale per la nostra nazione, sembra persino difficile trovare le parole adatte per un augurio Pasquale. Non ci sarà neanche permesso di presenziare alle funzioni religiose che da secoli hanno caratterizzato il nostro essere credenti, e per i non credenti, trovare quei preziosi momenti per guardarsi dentro. 
Vi chiedo però, di acuire gli orizzonti frastornati non tanto dal virus ma dalla quotidiana e paurosamente devastante propaganda dei media, e di rivolgere lo sguardo, anzi l'ascolto, alle grida di dolore che da anni provengono dai Paesi dimenticati del pianeta, a causa di guerre, di epidemie, di carestie. 
Il dramma che stiamo vivendo a casa nostra non ci distolga dal pianto e dal sangue di tutti coloro che continuano e continueranno ad interpellarci, ieri come oggi, e pure domani, quando la nostra emergenza sanitaria sarà conclusa. 
Non dimentichiamo i nostri morti e preghiamo per loro, ma che i nostri morti ci "inducano alla tentazione" di ricordarci degli altri, di tutti, di coloro che non vediamo ma che ci sono, e che non possono nemmeno permettersi di fare la fila al supermercato per il cibo perché è da decenni che sono disperati, affamati dal debito estero e dalle multinazionali a servizio di quella parte di mondo ricca ed opulenta. 
E soprattutto non dimentichiamo tutte le "pandemie" che non fanno notizia, come i decessi a seguito di infezioni contratte durante un ricovero in ospedale, i morti sul lavoro, le donne vittime di violenze...!
Non chiediamo solo mascherine e respiratori ma anche, e soprattutto, alziamo la voce per costringere i nostri politici a spendere meno per le armi e più per la vita.
Che le raccolte fondi per questa emergenza sanitaria vengano fatte per pagare avvocati e intentare causa ad uno Stato che nel corso degli ultimi anni ha drasticamente tagliato i fondi per la nostra sanità. 
Raccogliamo firme per far sentire ai governanti scellerati di ieri e di oggi, le urla di dolore della gente che ha difficoltà ad accedere alle cure mediche quando spendono l'equivalente di 3milioni e 400mila euro per un solo siluro di uno dei nostri sommergibili!
Agiamo e cooperiamo in questo momento di crisi, ma per trovare l'opportunità di investire in salute pubblica e servizi sociali, a sostegno dei più fragili, e rimettendo i debiti ai debitori, che poi altro non sono che vittime della ingiusta ripartizione delle ricchezze del nostro pianeta, ovvero del nostro egoismo.
Allora sia una buona Pasqua, una golosa Resurrezione, che Dio, nella sua immensa bontà, ha avuto condividere con tutti, nessuno escluso, a qualunque latitudine.
In caso contrario, questa emergenza sanitaria e questi morti non ci avranno proprio  insegnato nulla.
 
            Buona Resurrezione
 
                               Antonio Stasolla
Presidente Associazione Follereau Italiana Dirittiamoci

 


Rieccoci!

Il sito è ormai partito! 

E' dedicato ai diritti, alle vostre parole, ai vostri sogni, alle vostre speranze. 

Partiamo, come per la nostra Casa degli Aquiloni che ha già  VISTO L'INAUGURAZIONE DELLA SUA PRIMA SALA: LA SALA DELL'ACCOGLIENZA.. 

Intanto, se lo desiderate, cliccate su VAI  ALL'EDITORIALE, con una riflessione sul Coronavirus ed il pensiero unico.

Un abbraccio. 

Antonio Stasolla

I BAMBINI VANNO RISPETTATI!

Iniziative


 

Cosa stiamo portando avanti in questo periodo?

  • Premio letterario internazionale per opere in prosa e poesia in lingua italiana

    Ventesima edizione – Anno 2020/2021

  • Casa degli aquiloni a Barbona (PD) con percorso didattico/esperenziale sui diritti dell'infanzia
  • Stampa del libro "D'ALTRE DISSOLVENZE", della poetessa Gloria Venturini di Lendinara (RO), il cui ricavato andrà per l'allestimento delle sale della casa degli aquiloni.

Concorso Letterario Internazionale Dicembre 2019


Un Concorso Letterario che fà bene alla mente ed al cuore.

Leggete pure il bando sotto riportato.

 


REGOLAMENTO

Il concorso è aperto a tutti. Possono partecipare autori italiani e stranieri con opere in lingua italiana.

Si riconoscono due categorie di partecipanti:

§  Giovani (fino ai 21 anni compresi)

§  Adulti

I giovani che entro la fine del 2019 non avranno ancora compiuto 21 anni possono comunque, a propria discrezione, concorrere anche nelle sezioni dedicate agli adulti, è sufficiente che indichino le sezioni alle quali intendono partecipare all’interno del plico dei testi inviati, secondo le modalità descritte più sotto.

Il premio è articolato in sei sezioni:

Sezione A              Adulti – prosa o racconto breve a tema libero
1 solo racconto di lunghezza massima 3 cartelle o 2 racconti di lunghezza massima 2 cartelle; 30 righe ciascuna cartella

Sezione B              Adulti – poesia a tema libero
massimo 3 poesie; lunghezza massima 40 versi ciascuna

Sezione C              Adulti – poesia a tema:     “Ti meriti un amore che ti voglia / spettinata, / con tutto e le ragioni che ti fanno / alzare in fretta, / con tutto e i demoni che non ti / lasciano dormire. / Ti meriti un amore che ti faccia / sentire sicura, / in grado di mangiarsi il mondo / quando cammina accanto a te, / che senta che i tuoi abbracci sono / perfetti per la sua pelle. / Ti meriti un amore che voglia ballare / con te, / che trovi il paradiso ogni volta che / guarda nei tuoi occhi, / che non si annoi mai di leggere le / tue espressioni. / Ti meriti un amore che ti ascolti / quando canti, / che ti appoggi quando fai la ridicola, / che rispetti il tuo essere libera, / che ti accompagni nel tuo volo, / che non abbia paura di cadere. / Ti meriti un amore che ti spazzi via le / bugie / che ti porti il sogno, / il caffè / e la poesia.” Estefania Mitre - massimo 3 poesie; lunghezza massima 40 versi ciascuna

Sezione D              Giovani – poesia a tema libero
massimo 3 poesie; lunghezza massima 40 versi ciascuna

Sezione E              Immagini + poesia a tema libero
massimo 3 poesie; lunghezza massima 40 versi ciascuna; ogni poesia dovrà essere abbinata ad un’opera pittorica, grafica o fotografica di propria realizzazione in rapporto di relazione con il testo poetico
Si precisa che le dimensioni delle immagini dovranno essere al massimo 21 x 30 cm (formato foglio A4), pena l’esclusione dal concorso

Sezione F               Haiku
massimo 10 haiku in forma classica: 3 versi rispettivamente di 5, 7 e 5 sillabe.
Si precisa che gli haiku dovranno essere scritti in un unico foglio, pena l’esclusione dal concorso

Ogni partecipante può concorrere a più sezioni.

Le opere inviate possono essere vincitrici di altri premi ed edite, non devono invece aver già partecipato alle passate edizioni del presente concorso.

Si richiede un contributo di partecipazione di 5,00 € a sezione, 10,00 € se si concorre in tutte le sezioni.

La partecipazione alla Sezione D (Giovani – poesia a tema libero) è gratuita.

Tolte le spese organizzative e di segreteria, i contributi di partecipazione raccolti saranno devoluti al sostegno del progetto AFOID “Kenge”, è pertanto gradita qualsiasi donazione di importo superiore alle quote minime sopra indicate.

Gli elaborati dovranno essere spediti in 5 copie dattiloscritte su fogli formato A4. Quattro copie dovranno essere completamente anonime, non dovranno essere firmate o recare segni particolari atti a permetterne il riconoscimento. Su ciascuna copia dovrà essere indicata la sezione di partecipazione (A, B, C, D, E, F). Una soltanto delle 5 copie dovrà essere firmata e inserita in una busta chiusa contenente le generalità complete del concorrente: nome, cognome, età, indirizzo, numero telefonico, eventuale e-mail, dichiarazione attestante che i componimenti presentati sono interamente di propria ed esclusiva creazione, firma originale. All’esterno di tale busta dovrà essere indicata solamente la sezione di partecipazione. In caso di partecipazione alla Sezione D (Giovani – poesia a tema libero), indicare su ciascuna copia l’età dell’autore. Per la partecipazione alla Sezione E (Immagini+poesia a tema libero), inviare una foto e/o fotocopia a colori dell’opera con la copia della poesia riportante i dati e la firma dell’autore, le altre 4 copie anonime delle poesie devono tassativamente avere allegata la fotocopia a colori dell’opera, QUINDI ogni copia della poesia deve avere la propria copia dell’opera, pena esclusione dal concorso.

Il plico inviato dovrà quindi racchiudere le 4 copie anonime e la busta sigillata contenente la copia firmata e i dati dell’autore. Dovrà essere inclusa anche copia della ricevuta di versamento del contributo di partecipazione, che dovrà essere effettuato sulla carta Postepay indicata più sotto.

Si chiede cortesemente agli autori di non attendere l’approssimarsi della scadenza del premio ma possibilmente di anticipare l’invio delle opere in modo tale da agevolare il lavoro della segreteria.

All’atto del ricevimento, ad ogni opera sarà assegnato un numero di riconoscimento che permetterà alla giuria di identificare il testo in maniera completamente anonima.

Il mancato rispetto delle prescrizioni fin qui citate (caratteristiche e lunghezza dei componimenti, modalità di invio e presentazione delle copie, originalità e paternità delle opere, termini di scadenza, ecc.) comporta l’esclusione dal concorso.

I lavori dovranno essere consegnati o inviati a:

Premio letterario “L’Arcobaleno della Vita”

c/o Gloria Venturini

Via Santa Maria Nuova 3/3

45026 LENDINARA (RO)

entro e non oltre il 22 settembre 2019, farà fede il timbro postale.

Non inviare il materiale con posta raccomandata, pena l’esclusione dal premio.

Non saranno accettate opere inviate tramite posta elettronica

Il versamento del contributo di partecipazione dovrà essere effettuato sulla

carta Postepay numero 4023600949662466

intestata a Gloria Venturini

PREMIAZIONE

La giuria valuterà i testi pervenuti secondo i seguenti parametri di giudizio:

1.       correttezza grammaticale

2.       originalità di contenuto e forma

3.       capacità comunicativa.

Per tutte le sezioni verranno premiati i primi tre classificati. Saranno poi attribuite segnalazioni di merito attestate con diploma ai successivi dieci classificati.

I vincitori del primo premio nelle varie sezioni dell’anno precedente possono partecipare a tutte le sezioni tranne quella dove sono stati premiati, esclusa la sezione D giovani.

La giuria e gli organizzatori si riservano il diritto di assegnare ulteriori premi speciali e segnalazioni di merito ad autori e/o opere di particolare rilievo.

Potrà inoltre essere istituita una sezione speciale Intercultura per premiare i testi più meritevoli inviati da autori stranieri.

I vincitori e i segnalati verranno tempestivamente contattati telefonicamente e avvisati tramite comunicazione scritta (eventualmente anche attraverso e-mail). L’esito del concorso sarà comunque pubblicato su vari siti internet di carattere letterario.

La cerimonia di premiazione si svolgerà in un sabato pomeriggio di dicembre 2019.

I premi saranno consegnati esclusivamente ai vincitori, che dovranno essere presenti alla cerimonia di premiazione. Previi accordi telefonici, i diplomi possono essere inviati tramite spedizione postale, con spese a carico del destinatario.

La giuria, presieduta da Gloria Venturini, ideatrice del concorso e Presidente del Premio, è composta da esponenti della cultura di varie località italiane. I nomi dei giurati saranno comunicati nel Verbale della giuria a conclusione del lavoro di valutazione dei testi. I giudizi della giuria sono insindacabili. Per tutto ciò che non è espressamente disciplinato dal presente regolamento le decisioni spettano autonomamente al Presidente della giuria.

Segreteria a cura di Cassandra Venturini.

Gli organizzatori del concorso si riservano il diritto di stampare o di far pubblicare in qualsiasi momento, senza compenso per diritti d’autore, le opere presentate. In ogni caso gli elaborati inviati non saranno restituiti.

Tutti i partecipanti accettano, senza condizioni, il presente regolamento.

Per maggiori informazioni:

 

e-mail: larcobalenodellavita1@gmail.com - cassandravent@gmail.com

Raoul Follereau


Questo spazio sarà dedicato all'ispiratore della nostra associazione, Raoul Follereau, parlandovi della sua vita spesa a servizio degli ultimi tra gli ultimi, narrandovi la sua storia, dandovi notizie, curiosità sulla sua meravigliosa esistenza d'amore.



Museo dei diritti dei bambini


Un museo didattico/esperenziale sui diritti dei bambini, con tanto materiale educativo/informativo/formativo e giochi interattivi...

Siamo appena all'inizio, accettiamo consigli e fondi per la sua realizzazione.

E' un sogno? Noi ci crediamo!

Ci aiutate?